• 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag

giugno 2014 | Consulenza e Innovazione - Ars et Inventio

Annunciata la 5° edizione del Master in Innovation Management

L’Italia non ha un portale unico della Pubblica Amministrazione, a differenza di circa 140 nazioni, che l’hanno già sviluppato da tempo (64 Paesi dal 2004).

Questo comporta che, ad esempio, occorre registrarsi ed interagire su 8 siti diversi, per fruire dei servizi potenzialmente utili in caso di nascita di un figlio!

Un portale unico della PA comporterebbe riduzioni enormi nei costi di cittadini, Stato ed aziende e maggiore efficienza per l’intero Paese! A titolo d’esempio, la Corea del Sud dichiara che grazie ai soli servizi del portale legati all’import/export e all’e-procurement è stato conseguito un risparmio di 2,7 miliardi di euro.

E chi paga il portale? In alcune nazioni viene realizzato e gestito da una società privata, che si ripaga con le fee sui servizi erogati, senza alcun costo per la collettività.

articolo sul blog l'Ornitorinco di Ernesto Ciorra

Un top manager che rimane in azienda 14 ore al giorno è pericoloso
Siete pronti per l’Uberizzazione del vostro modello di Business?
Radici e ali