• 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag
Radici e ali

Un vecchio detto suggerisce che ai figli bisogna dare radici e ali. Più profonde sono le radici, più forti e solide saranno le ali. Da genitore di due bambini di 9 e 7 anni, mi sforzo di seguire questa strada anche se è un percorso difficile (e non ci sono MBA o scuole di Management ad aiutare). Da un lato, infatti, è molto impegnativo cercare di trasmettere in modo continuativo e con coerenza i valori del vivere civile che dovrebbero caratterizzare la nostra cultura e dall’altro lato è difficile dare il giusto spazio ai bambini per sperimentare, provare strade diverse da quelle che abbiamo percorso noi, prendere dei rischi e anche sbagliare.
Da ex manager, e oggi consulente e formatore, ritengo che il detto sia pertinente anche per le realtà aziendali che vogliano crescere, fare innovazione e avere successo. Nelle organizzazioni, le radici sono la missione aziendale (perché esistiamo), i valori dell’azienda (in cosa crediamo), la cultura aziendale (come ci rapportiamo) e gli obiettivi (dove vogliamo arrivare). Un’organizzazione con una missione e valori chiari, condivisi ed interiorizzati (non semplicemente appesi al muro della reception e calpestati quotidianamente), con una cultura aziendale aperta al cambiamento e partecipativa e con obiettivi trasparenti crea radici robuste. Un’organizzazione che metta i suoi dipendenti nella condizioni di esprimere il proprio valore e talento, di provare nuove strade, di crescere è una realtà che mette le ali prima ai propri dipendenti e poi a sé stessa.
Anche per i/le manager seguire questa strada è difficile: si richiede una visione di lungo periodo e di ampio respiro nella definizione di missione, strategia e obiettivi, una spiccata capacità di leadership nella creazione di una cultura aziendale aperta e collaborativa e una grande capacità di management, per permettere ai propri collaboratori di perseguire strade innovative e diverse, senza scadere nel micro-management ma senza perdere di vista gli obiettivi aziendali. Eppure le management schools (che in questo campo, per fortuna, esistono) portano numerosi esempi di aziende che perseguendo questa strada hanno successo. Un esempio tra tutti è 3M (Minnesota Mining and Manufacturing Company), una delle aziende sul mercato da oltre 100 anni, sempre con prodotti costantemente aggiornati, che cerca attraverso l’innovazione di migliorare la vita delle persone e che ha creato all’interno della sua organizzazione una cultura collaborativa e creativa che guida il lavoro dei dipendenti in tutto il mondo permettendo di creare prodotti come il Post-it (che la leggenda narra sia nato da un errore) e dando ai propri ricercatori la possibilità di dedicare una percentuale del loro tempo lavorativo ai progetti di loro interesse personale.

Voi siete pronti a dare radici solide al vostro team? E siete pronti ad accettare che i vostri collaboratori mettano le ali e la vostra organizzazione spicchi il volo?

Commenta