• 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag

Dare spazio (quello giusto) all’Innovazione

Dare spazio (quello giusto) all’Innovazione

Gli spazi standard producono delle idee standard

da Dilbert di Scott Adams

Il pensiero creativo ha acquisito un’importanza fondamentale nel guidare le decisioni di impresa in contesti in continuo cambiamento.
La creatività appartiene a ognuno di noi, e può essere più o meno sviluppata, a seconda dei fattori della nostra personalità e del contesto culturale e fisico in cui operiamo.

Proprio facendo attenzione a quest’ultimo aspetto, sempre più aziende decidono di dotarsi di luoghi dedicati all’innovazione o di ridisegnare gli spazi delle proprie sedi con l’obiettivo di stimolare la creatività e lo scambio di idee.

Vi segnalo alcune iniziative tra le più interessanti:

Titan – azienda indiana di orologeria – ha costruito un Innovation Center immerso nella natura con un’area dedicata alla creatività e un’altra dedicata alla meditazione.

Google – nell’edificio della sede di Zurigo sono stati riprodotti il tunnel ferroviario del san Gottardo, una giungla e delle vecchie funivie. Ovunque ci sono lavagne per annotare le proprie idee in qualsiasi momento e degli scivoli collegano un piano all’altro.

Rackspace – società americana di cloud computing –  la sede dell’azienda riproduce l’ambiente domestico, con il piano terra ispirato a un garage e il primo piano che, con poltrone e camino, ricrea le atmosfera da salotto; il giardino è attrezzato con aree relax e altalene.

 

Le mani sono lo strumento proprio dell’intelligenza dell’uomo

Maria Montessori

 

Pur non dovendo, per forza, eguagliare le dispendiose opere architettoniche delle imprese citate, sarebbe interessante mettere a disposizione delle persone che lavorano in azienda degli spazi produttivi in cui poter abbandonare i sistemi digitali.

Stare fermi davanti al monitor tutto il giorno indebolisce fortemente il processo creativo che, al contrario, viene stimolato attraverso l’utilizzo libero del corpo e delle mani.

La creatività prende vita se si hanno a disposizione spazi ampi in cui poter scrivere, colorare, disegnare, immortalare facilmente le proprie mappe mentali e i lampi di genio.

La postazione “analogica” dotata di banchi, carta, lavagne, pennarelli, post-it etc. diventa, così, il tempio dell’immaginazione, della collaborazione e dell’ideazione di nuove soluzioni.

Un commento

  1. Let’s Co-Thinking! | Consulenza e Innovazione - Ars et InventioConsulenza e Innovazione – Ars et Inventio

Commenta