• 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag

Le organizzazioni esponenziali nel nostro quotidiano

Le organizzazioni esponenziali nel nostro quotidiano

Abbiamo affrontato più volte il tema delle organizzazioni esponenziali, anche attraverso le testimonianze degli ospiti del nostro evento bimestrale “Pensieri Esponenziali”, nel quale le tematiche analizzate dalla Singularity University vengono discusse e approfondite all’interno del nostro Spazio Innovazione.

Tuttavia, vorrei ribadire in questo articolo la definizione di organizzazione esponenziale riportata nel libro “Exponential Organizations” di Salim Ismail:

Un’organizzazione esponenziale è un’organizzazione il cui impatto (o output) risulta notevolmente superiore –di almeno dieci volte- rispetto ai suoi competitor, grazie all’utilizzo di nuove tecniche organizzative che fanno leva sulle tecnologie in accelerazione

Quella descritta da Ismail è una trasformazione che stiamo già vivendo e che investe tutti i campi. Siamo di fronte a un cambiamento epocale nei confronti del concetto di organizzazione e di rivoluzione dei modelli di business.

Ma le organizzazioni esponenziali in che modo stanno rivoluzionando le nostre vite?

In questo articolo vi racconterò la mia esperienza da cliente, di come queste organizzazioni hanno in qualche modo innovato le mie attività quotidiane e come -in termini che oserei definire “esponenziali” – hanno creato più spazio da potere dedicare a molteplici attività.

Per farlo, ho scelto la cronistoria di un mio venerdì “tipo”, giornata nella quale, grazie alle mie ExO preferite, sono riuscita a concentrare alcune attività che, fino a pochi mesi fa, finivano per assorbire buona parte del mio fine settimana.

  • 8.00 – Rispondo al citofono : “Buongiorno, MamaClean”. In cinque minuti esatti, senza fila, senza dover passare al bancomat ed evitando di dovere trasportare pacchi e grucce (avete presente il tragitto casa – lavanderia sotto la pioggia?) ripongo nell’armadio il cambio settimanale di biancheria pulita. L’effort? un clik su “rinnova abbonamento”, una volta al mese.
  • 19.00 – Niente spesa, una volta a settimana, grazie a Cortilia, ricevo direttamente a casa mia una cassettina di frutta e verdura di stagione. Anche in questo caso l’abbonamento si rinnova mensilmente con un click.
  • 20.00 – Immaginando una serata di relax accogliereste sicuramente l’idea di un film o di un libro, più difficile desiderare un corso di lingua. Eppure esiste un ExO che è riuscita a trasformare la mia vita anche in questo: si chiama Babbel, un piacevole appuntamento quotidiano con un corso di lingua proposto in modalità gioco: interfaccia accattivante, scoring e passaggio a nuovi livelli in base al punteggio raggiunto. Ovviamente il prezzo è irrisorio se paragonato ai corsi in aula ma i progressi sono assolutamente esponenziali e ho evitato, come in passato, di sacrificare almeno mezza giornata il sabato mattina.
  • 21.00: il week end si avvicina, le previsioni danno sole e non ho impegni particolari per i prossimi due giorni: sono ancora in tempo per prenotare una gita fuori porta su AirBnB.

La giornata è finita, cosa è successo grazie a queste innovazioni? Ho accorciato i tempi e i costi delle mie attività e, di conseguenza, le ho moltiplicate: ho avuto maggiori opportunità di apprendere, di viaggiare, di fare sport e di dedicarmi alla famiglia.

Benvenuti in un’epoca di cambiamento esponenziale, la più straordinaria in cui vivere

Peter H. Diamandis

Commenta