• 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag

Molti oggi propongono Disruption ma Bip è sul pezzo da oltre 3 anni

Molti oggi propongono Disruption ma Bip è sul pezzo da oltre 3 anni

Riproponiamo tra le news un articolo apparso sulle pagine del sito di Business Integration Partners a proposito della focalizzazione del Gruppo sui temi della disruption e delle organizzazioni esponenziali, avviata oltre tre anni orsono.

Dal 2013 aiutiamo le aziende a prepararsi alla prossima ondata di cambiamento: Singularity University; WNF; Exponential Organizations, Design Thinking Practice; TEDxBIP

Il tema della Disruption e delle tecnologie esponenziali sta entrando soltanto ora nel vocabolario di molte aziende di consulenza in Italia, ma sono passati ormai oltre tre anni da quando Bip – Business Integration Partners ha deciso di focalizzarsi su questi temi per aiutare i clienti a prepararsi alla prossima grande ondata di cambiamento.

Singularity University

Dal 2013, con il coinvolgimento dell’Ad Fabio Troiani nell’Executive Program alla Singularity University di Moffett Field, California, il management di Bip ha avviato un programma di riposizionamento, rafforzando le soluzioni pensate per aiutare le aziende a implementare un approccio da organizzazione esponenziale.

Wired Next Fest con Salim Ismail

Per sottolineare l’importanza di queste tematiche di fronte al pubblico italiano, Bip ha organizzato a Milano insieme a Salim Ismail, Dean della Singularity University, un panel al Wired Next Fest 2015, il più grande evento italiano sull’innovazione, dove l’imprenditore canadese insieme a Troiani è stato intervistato dal direttore di Wired Massimo Russo.

Exponential Organizations

La collaborazione tra Singularity e Bip ha proseguito anche nella stesura del libro “Exponential Organizations”, firmato dal Dean dell’università californiana, con una prefazione a cura dell’Ad di Bip nell’edizione italiana edita da Marsilio.

Social Business Forum

Contemporaneamente, Bip consolidava lo sviluppo della sua strategia digitale aprendo le porte a Open Knowledge, pioniere sui temi del social business e della digital transformation. L’ingresso dell’azienda, che organizza dalla sua fondazione il Social Business Forum, evento internazionale sull’impatto del digitale sul business, ha permesso di perfezionare l’offerta per aiutare i clienti a reagire alle sfide pressanti delle tecnologie esponenziali.

Design Thinking Practice

Un cambio di approccio che ha interessato anche la formazione di Bip, che ha inserito nei suoi programmi di training un percorso di Exponential Skills. Tra i primi progetti, alla fine del 2015 è stata lanciata l’Officina del Design Thinking, con un pilota ispirato dal modello della Stanford University e realizzato in collaborazione con un cliente.

Ars et Inventio

Il Design Thinking è una delle aree su cui si è sempre concentrata l’attività di Ars et Inventio, divisione innovazione di Bip, che dal 2003 aiuta le aziende a innovare alimentando la creatività delle loro risorse, in un processo continuo di generazione di idee trasformate in valore grazie a strumenti concreti. Un expertise messo a disposizione delle imprese anche tramite sessioni di formazione in cui vengono condivise e affrontate le principali sfide dell’innovazione. La sua sede, SPIN, primo exponential co-thinking della città, ospita workshop di creatività, sessioni formative, laboratori di Design Thinking, Hackathon e Innothon.

TEDxBIP

Per ribadire l’importanza di queste tematiche, anche di fronte agli oltre 1.100 dipendenti, Bip ha organizzato a fine 2015 il TEDxBIP, primo TEDx organizzato da un’azienda italiana, scegliendo il tema “Exponential” e coinvolgendo speaker come Federico Pistono, alumnus Singularity e fondatore e Ad di Konoz, Luca De Biase, scrittore e giornalista di Nòva – Il Sole 24 Ore, e Giuseppe Testa, direttore del Laboratorio di Stem Cell Epigenetics all’Istituto Europeo di Oncologia.

Articolo pubblicato il 26 aprile 2016

Commenta