• 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag
Italia, quale futuro per lavoro e tecnologia nel 2050?

L’11 luglio scorso, in SPIN, si è tenuto un workshop nell’ambito dello studio 2050 Work/Tech Alternative Scenarios, organizzato da Millennium Project Italia e SingularityU Milan, con l’obiettivo di definire strategie ed azioni concrete di breve e lungo periodo per affrontare le sfide del nostro futuro.

Gherardo Liguori, sul suo blog, ci propone un reportage dettagliato in cui riporta i principali risultati a cui sono giunti i quattro gruppi tematici in cui sono stati divisi i partecipanti (educazione/cultura, governo, scienza/tecnologia, affari/lavoro).

Di seguito, alcuni dei passi principali del post (scritto in collaborazione con Mara Di Berardo di Millennium Project Italy).

Oltre 450 esperti delle dinamiche di tecnologia e lavoro hanno definito tre potenziali scenari per gli anni a venire, in cui si alternano: un’umanità disperata nel disordine politico ed economico, un mondo multipolare di mega-corporazioni e governi con capacità strategica e adozione della tecnologia altalenanti e un’economia dell’autorealizzazione dell’essere umano, con strategie a lungo termine condivise a livello internazionale. Se queste sono le alternative che ci attendono, quali decisioni è possibile prendere oggi in Italia per creare un futuro migliore? […]

Nel gruppo Educazione/Cultura è stata proposta una campagna di sensibilizzazione a brevissimo termine, in cui coinvolgere le celebrità più apprezzate dal grande pubblico per diffondere il messaggio di cambiamento che sarà necessario negli anni a venire. Si è poi anche considerata la necessità di strategie di promozione dell’imprenditorialità, […] A medio termine, il gruppo ha discusso ancora di scambio formativo intergenerazionale e di come portare gli over 60 nelle startup. […]

Il gruppo governo ha focalizzato l’attenzione su una strategia per il reperimento delle risorse, per attuare azioni e strategie proprie e degli altri gruppi. La prima azione si concentra sulla demonetizzazione completa […] Nel lungo periodo, grazie alla tecnologia, sarà possibile ridurre i costi dello Stato e liberare risorse da continuare a investire nell’innovazione. Risulta necessario anche minimizzare l’impatto sociale della disoccupazione […]

Il gruppo scienza/tecnologia ha individuato tre macrotemi di particolare interesse per lo sviluppo delle tecnologie esponenziali in Italia: biotecnologia, cibo ed energie rinnovabili. […] Intelligenza artificiale e robotica sono tecnologie trasversali abilitanti: avranno un ruolo importante per accelerare diffusione e adozione delle nuove tecnologie, come nel caso delle vetture autonome o dei robot […]

Il gruppo affari/lavoro è partito dalla necessità di iniziare da subito dei percorsi di separazione dell’economia reale dalla pura finanza e dell’identità professionale e personale da quella aziendale, eliminando l’approccio familistico al lavoro e focalizzandosi sull’individuo come centro del progetto professionale. […] Al 2050, con le aziende quasi totalmente automatizzate, le risorse potranno essere dedicate alle persone e il benessere sarà sempre più sganciato dal reddito e permetterà il libero arbitrio professionale, cioè la libertà di scegliere il nostro destino […]

Questo workshop sarà replicato in diversi Paesi dalle varie sezioni del Millennium Project, forse di nuovo anche in Italia, e le strategie in discussione possono essere considerate un work in progress per discutere insieme sulle conseguenze delle nostre decisioni di oggi… perché il futuro è adesso!

 

Commenta