Meno PowerPoint, più pensiero ed azione!

Credo che nelle aziende italiane l’ansia del bel report abbia cannibalizzato attività fondamentali, preliminari e successive al PowerPoint.